Powered by Smartsupp

        Aiuto          Accedi        Carrello

Tutore per il centramento della rotula: come funziona, consigli

tutore per il centramento della rotula

Sommario

La rotula è un osso fondamentale che permette l’estensione della gamba e migliora le funzioni del quadricipite. Questo osso sporgente localizzato al centro del ginocchio congiunge femore e tibia.

Se, da una parte, protegge le strutture interne del ginocchio grazie al rivestimento cartilagineo, dall’altra, la rotula è soggetta a stress da carico. Tanto che l’instabilità rotulea rappresenta un problema comune e diffuso.

Le patologie che colpiscono la rotula sono diverse: si va dalla lussazione fino alla rottura dei tendini e dei legamenti. Spesso, per prevenire o curare queste malattie, è necessario utilizzare un tutore per il centramento della rotula che corregge o riduce problemi di instabilità.

Come sono fatti e come funzionano questi tutori? Quali scegliere?

Tutore per il centramento della rotula

Quando la rotula non scorre in modo corretto all’interno della sua sede, può causare sintomi e patologie da correggere assolutamente. In casi gravi, si ricorre all’operazione chirurgica, in altri casi, basta utilizzare un tutore specifico. Si raccomanda di ricorrere a questi tutori tempestivamente, senza aspettare che il problema si complichi diventando insostenibile o, peggio ancora, irrisolvibile.

In commercio, esiste un tutore per ogni problema che coinvolge la rotula. Ecco, di seguito, i principali modelli di tutore per il centramento della rotula.

Ginocchiera tubolare con stabilizzatore rotuleo

In caso di patologie di lieve entità, è indicata una ginocchiera tubolare con stabilizzatore rotuleo realizzata in neoprene. Questo modello assicura un sostegno importante.

Lo stabilizzatore rotuleo contribuisce in modo significativo alla prevenzione di lussazioni o di instabilità rotulea.

Ginocchiera corta con stabilizzatore per la rotula

Anche nel caso della ginocchiera corta con stabilizzatore per rotula, si interviene per risolvere problemi legati a traumi contusivi lievi. Il tutore più corto per il centramento della rotula si può applicare posizionandolo sia di lato sia al centro: garantisce stabilità per qualsiasi movimento eseguito.

Ginocchiera con stabilizzatore e stecche a spirale

Per curare o prevenire malattie più gravi si ricorre a tutori con funzioni specifiche come la ginocchiera con stabilizzatore e stecche a spirale. Vengono utilizzati nei casi di instabilità più accentuati, ad esempio per tendiniti o lassità articolare.

Questo tipo di ginocchiera non si limita a sostenere, bensì protegge l’articolazione compromessa: la compressione a rilascio graduale assicura il massimo comfort.

Ginocchiera corta aperta con aste

La ginocchiera corta aperta dotata di aste articolate policentriche a controllo F-E è un particolare tutore progettato per i casi di instabilità cronica latero-mediale o per chi soffre di sindrome dolorosa femoro-rotulea.

E’ un modello più leggero ed efficace, comodo e resistente; viene prescritto anche in fase di riabilitazione da traumi distorsivi ai legamenti. Questo tutore per il centramento rotula serve ad evitare recidive.

Come scegliere la migliore ginocchiera per il centramento della rotula

E’ molto importante scegliere la ginocchiera giusta a seconda del problema da risolvere o prevenire.

L’obiettivo finale è fornire sostegno e migliorare la stabilità del ginocchio, ma i modelli cambiano in base al disturbo o patologia su cui intervenire: osteoartrite, distorsione, tendinite, sindrome rotulea, lussazione, danno alla cartilagine, ecc.

La scelta è legata anche al grado di instabilità (lieve, moderato, elevato): ad esempio, per l’instabilità cronica, è preferibile optare per una ginocchiera rigida e rinforzata ai lati. Chi soffre di problemi più lievi potrà indossare una ginocchiera che fornisce maggiore libertà di movimento pur alleviando il dolore e supportando il ginocchio in modo perfetto sia per fare sport sia in fase di riabilitazione.

La ginocchiera ideale è in grado di sostenere la rotula e proteggerla: è dotata di anello in silicone e comprime con effetto di propriocezione e centramento attivo della rotula. E’ utile anche per accelerare il processo di riassorbimento di edemi e versamenti.

Prodotti consigliati

Condividi articolo:
Articoli correlati
Piede ingessato
Piede ingessato

Il piede ingessato deve essere protetto da eventuali danni perché il processo di guarigione deve essere completo e possibilmente rapido.

Leggi tutto
Ipomenorrea
Ipomenorrea

L’ipomenorrea corrisponde a mestruazioni quantitativamente scarse e di breve durata. E’ il fenomeno opposto all’ipermenorrea. Il normale ciclo si attesta

Leggi tutto