Powered by Smartsupp

        Aiuto          Accedi        Carrello

TENS Terapia: a cosa serve e quali sono i vantaggi

tens terapia

Sommario

Sicuramente, hai già sentito parlare di TENS Terapia senza sapere bene cos’è. Questa terapia fisica strumentale d’elezione è una delle più efficaci ed utilizzate per il trattamento del dolore acuto e cronico di tipo muscolo-scheletrico e articolare. 

TENS è l’acronimo di TransCutaneous Electrical Nerve Stimulation (Stimolazione Elettrica Nervosa Transcutanea). In pratica, si tratta di elettroterapia che trasmette leggeri impulsi elettrici alternati, corrente elettrica a bassa tensione da sfruttare come terapia del dolore. Un apparecchio apposito grazie all’uso di elettrodi trasmette corrente pulsata che attraversa la superficie cutanea per stimolare le fibre nervose. Le frequenze utilizzate dagli apparecchi per TENS sono comprese tra 2Hz (bassa) e 140Hz (alta) in base al disturbo da trattare.

Questo trattamento antidolorifico non farmacologico e non invasivo non fa altro che ‘spegnere’ i segnali nervosi coinvolti nella percezione del dolore dai recettori al cervello. La TENS stimola
l’organismo a produrre endorfine (antidolorifici naturali).

TENS Terapia: a cosa serve

La TENS Terapia è particolarmente efficace nel trattare patologie osteo-articolari, muscolari, dei tendini e dei legamenti, neuronali. E’ un trattamento d’elezione anche per intervenire su eventi post-traumatici in campo riabilitativo e di rieducazione funzionale. Funziona anche in ambito estetico, contro la cellulite.

Principalmente, la TENS viene usata in Fisioterapia come valida soluzione per trattare il dolore muscolo-scheletrico ed articolare di tipo acuto e cronico. 

Per ogni causa e tipologia di dolore, occorre adattare l’applicazione e la durata della seduta.

La lista di disturbi e patologie trattabili con la TENS è lunga. Citiamo le condizioni patologiche più comuni:

  • Dolori che interessano il rachide (lombalgia, cervicalgia, cervicobrachialgia, sciatalgia, dorsalgia);
  • Mal di testa (emicrania, cefalea a grappolo);
  • Dolori causati dall’artrosi alla spalla, ginocchio, cervicale;
  • Disturbi articolari come l’osteoartrite del ginocchio;
  • Patologie autoimmuni come l’artrite reumatoide;
  • Mialgia, artralgia, fibromialgia;
  • Tendiniti e borsiti;
  • Trattamento del dolore post-operatorio;
  • Contratture ed altri problemi muscolari;
  • Traumi fisici acuti, dolori da fratture;
  • Patologie cardiovascolari;
  • Riabilitazione post-ictus;
  • Disturbi nervosi;
  • Dolore neuropatico;
  • Dolore a polso, caviglie, piedi;
  • Disturbi della circolazione e ipotensione;
  • Incontinenza urinaria;
  • Recupero della forza muscolare dopo l’attività fisica.

I vantaggi della TENS Terapia

La TENS Terapia è uno dei migliori trattamenti contro il dolore per quattro buoni motivi:

  • È la più valida alternativa ai farmaci, indicata per chi non può assumerli;
  • Non è una terapia invasiva;
  • Non sono stati riscontrati effetti collaterali rilevanti;
  • Riduce efficacemente e rapidamente il dolore.

Questa terapia ‘spegne’ il dolore, aumenta il flusso sanguigno riducendo danni muscolari (come contratture) e tempi di guarigione. 

Come per qualsiasi altro trattamento, l’effetto terapeutico varia da paziente a paziente in base alle sue condizioni cliniche.

Prima di sottoporti a terapia TENS, consulta il medico se stai seguendo altre terapie. In genere, è sicura e ben tollerata, quindi può essere applicata regolarmente, anche tutti i giorni.

A seconda dei risultati da raggiungere, le sedute possono durare da 20 minuti a 2 ore.

In alcuni casi, presenta controindicazioni.

TENS: controindicazioni

La terapia TENS è controindicata in caso di:

  • Presenza di pacemaker o altri dispositivi elettrici come il defibrillatore cardiaco. Potrebbe provocare un malfunzionamento di questi dispositivi;
  • Gravidanza e allattamento;
  • Disturbi che interessano il ritmo cardiaco;
  • Epilessia;
  • Patologie della pelle;
  • Neuropatie;
  • Tumori.

Apparecchiature utili alla terapia

Condividi articolo:
Articoli correlati
Piede ingessato
Piede ingessato

Il piede ingessato deve essere protetto da eventuali danni perché il processo di guarigione deve essere completo e possibilmente rapido.

Leggi tutto
Ipomenorrea
Ipomenorrea

L’ipomenorrea corrisponde a mestruazioni quantitativamente scarse e di breve durata. E’ il fenomeno opposto all’ipermenorrea. Il normale ciclo si attesta

Leggi tutto