Powered by Smartsupp

        Aiuto          Accedi        Carrello

Metodo Mézières

Metodo Mézières

Sommario

La ginnastica posturale classica e il metodo Mézières (o Rieducazione Posturale Globale) sono due percorsi completamente diversi. La ginnastica correttiva non corregge affatto la postura. Al massimo può migliorare a breve termine le condizioni del paziente, ma non consente di raggiungere gli obiettivi a lungo termine del metodo Mézières.

La Rieducazione Posturale Globale è un percorso esclusivo, unico, un metodo riabilitativo, terapeutico e preventivo personalizzato, non di gruppo.

Prima di intraprendere questo percorso, è necessario effettuare una valutazione delle condizioni fisiche e patologiche del paziente, dei benefici ed effetti indesiderati per la sua storia clinica. 

Metodo Mézières: cos’è

Il metodo Mézières è un percorso riabilitativo e preventivo che ha l’obiettivo di ristabilire l’assetto posturale dell’intera colonna vertebrale. Interviene su deficit posturali che possono, a lungo andare, scatenare conseguenze come lombalgia, sciatalgia, ernia discale, scoliosi, iperlordosi.

Questo metodo esclusivo di riequilibrio posturale è stato ideato dal terapista francese Françoise Mézières, nel 1947. Si accorse che i muscoli funzionano come un sistema collegato, tanto che fu lui a coniare il termine di catene muscolari. Le 4 catene muscolari individuate da Françoise Mézières sonoposteriore, antero-inferiore, anteriore del collo e brachiale. 

Lo scopo del metodo Mézières è ripristinare mobilità, elasticità, lunghezza e benessere di tutto l’apparato muscolo-scheletrico. Permette al paziente di recuperare la funzionalità di tutte le articolazioni e la simmetria del corpo. Il metodo si basa sul principio secondo cui la postura e le funzioni di muscoli e articolazioni si influenzano a vicenda. Il mezierista lavora su tutto il corpo, non su un singolo muscolo.

Metodo Mézières: quando è necessario

Il metodo Mézières è altamente raccomandato per il trattamento di tutte le patologie che colpiscono la colonna vertebrale, arti inferiori e superiori. E’ ideale per dismorfismi (scoliosi idiopatica), asimmetrie corporee, problemi ortopedici, traumatici, articolari, reumatologici, neurologici.

La Rieducazione Posturale Globale è un percorso consigliato anche in ambito sportivo per evitare il rischio di infortuni muscolari (contratture, stiramenti, strappi, tendiniti).

Nello specifico, il metodo Mézières è un trattamento necessario in caso di:

  • mal di schiena (lombalgia);
  • cervicalgia e cervicobrachialgia;
  • ernia discale lombare, cervicale, dorsale;
  • scoliosi, iperlordosi lombare, ipercifosi dorsale;
  • artrosi (gonartrosi, coxartrosi);
  • squilibrio del bacino;
  • disturbi muscolari come sindrome degli scaleni e dello stretto toracico superiore;
  • piede piatto e cavo;
  • ginocchio valgo e varo;
  • inversione o verticalizzazione delle curve fisiologiche del rachide;
  • deficit posturali dovuti a traumi mal curati, interventi chirurgici, vita sedentaria;
  • necessità di mantenere forte ed elastica la muscolatura come nel caso degli sportivi.

Rieducazione Posturale Globale: come funziona il Metodo Mézières

Dopo aver effettuato un’accurata valutazione globale e distrettuale della postura, il mezierista o ilposturologo potrà programmare un piano terapeutico di riequilibrio posturale ad hoc, personalizzato.

Il metodo consiste in posizioni (da mantenere in modo prolungato) ed esercizi mirati (stiramenti, trazioni) che determinano l’allungamento progressivodella catena muscolare anteriore e posteriore. Interviene su muscoli contratti, rigidi, poco elastici, tesi, che causano squilibri e accorciamenti.

Una tecnica essenziale del trattamento è la respirazione diaframmatica. Una disfunzione del diaframma può portare ad accorciamento muscolare, rigidità, aumento o riduzione delle curve fisiologiche, cervicalgia, sovraccarico dei muscoli scaleni.

Le tre Squadre di Mézières

Gli esercizi previsti nel metodo Mezieres sono mirati: comprendono posture terapeutiche specifiche, stiramenti, allungamenti, trazioni, movimenti che mettono in tensione l’intera catena muscolare posteriore. 

Le posizioni tipiche di questo metodo sono denominate le tre Squadre di Mezieres. 

La prima Squadra deve essere eseguita da supini. Consiste nell’elevare le gambe a 90 gradi per raggiungere il massimo allungamento delle catene muscolari. Il paziente tenderà a sfuggire all’allungamento con una serie di compensi nei punti colpiti da contratture e disfunzione muscolare.

La seconda Squadra si esegue da seduti. Occorre mantenere la schiena dritta a 90 gradi ed allungare le gambe in avanti.

In posizione eretta, la terza Squadra consiste nel flettere il busto in avanti, allungarsi poggiando i palmi delle mani a terra a ginocchia lievemente piegate. Stando con le mani a terra e stendendo le gambe, bisogna espirare.

Inizialmente, le posture terapeutiche devono essere mantenute per circa 10 minuti. La durata aumenta gradualmente man mano che si praticano gli esercizi. 

Il paziente dovrà svolgere a casa una serie di auto-posture assegnate dallo specialista in base alle sue esigenze.

Metodo Mézières: benefici

Di solito, il percorso terapeutico dura da 3 a 6 mesi.

I benefici apportati dal percorso di Rieducazione Posturale Globale sono:

  • alleviamento del dolore;
  • effetto decontratturante a seguito della distensione delle face muscolari;
  • miglioramento del dispendio energetico muscolare;
  • miglioramento della postura eretta;
  • riduzione delle curve di ipercifosi e iperlordosi;
  • arresto dell’evoluzione della scoliosi;
  • recupero della corretta funzionalità e mobilità articolare;
  • miglioramento dell’elasticità muscolare;
  • riorganizzazione delle catene cinetiche;
  • incremento della forza, resistenza e tonicità muscolare;
  • miglioramento della propriocezione, ovvero della maggiore consapevolezza corporea;
  • regolarizzazione della funzione respiratoria (grazie alla respirazione diaframmatica applicata durante il percorso);
  • gestione dell’abilità motoria e dello stress migliorata.

Gli esercizi previsti nel metodo Mézières risultano più efficaci se abbinati a certi trattamenti fisici strumentali mirati (Tecarterapia, Magnetoterapia, Laser Yag ad Alta Potenza), manuali (manipolazioni, massaggi decontratturanti, trattamento miofasciale dei trigger point) ed esercizi di rinforzo muscolare.

Condividi articolo:
Articoli correlati
Piede ingessato
Piede ingessato

Il piede ingessato deve essere protetto da eventuali danni perché il processo di guarigione deve essere completo e possibilmente rapido.

Leggi tutto
Ipomenorrea
Ipomenorrea

L’ipomenorrea corrisponde a mestruazioni quantitativamente scarse e di breve durata. E’ il fenomeno opposto all’ipermenorrea. Il normale ciclo si attesta

Leggi tutto