Powered by Smartsupp

SPEDIZIONE GRATUITA DA 19,90 € 

Cerca

Magnetoterapia a Casa: cos’è, come si fa, quali apparecchi scegliere

magnetoterapia domiciliare

Sommario

In alternativa alle sedute nei centri fisioterapici, la Magnetoterapia a Casa è sempre più richiesta. Chi è impossibilitato a recarsi presso un centro specializzato può eseguire il trattamento domiciliare risparmiando tempo e denaro, con la possibilità di curarsi ad ogni ora del giorno e della notte.
I migliori dispositivi per Magnetoterapia attualmente in commercio come I-Tech MAG2000 sono professionali, potenti, efficaci e facili da usare. Acquistando un apparecchio per Magnetoterapia puoi risolvere la sintomatologia dolorosa e non solo.
Per quali disturbi e patologie è indicata la Magnetoterapia? Quali sono i benefici e le controindicazioni?
Quali modelli scegliere? Come si usano questi dispositivi? Scopri tutto in questa guida.


Magnetoterapia a Casa: cos’è, come agisce

La Magnetoterapia è una terapia fisica strumentale che sfrutta campi elettromagnetici a scopi curativi e riabilitativi. Tratta disturbi e patologie osteo-articolari e muscolari di tipo acuto e cronico in cui si manifesta dolore e infiammazione.
Questa terapia all’avanguardia favorisce la rigenerazione cellulare, agisce come antidolorifico e
antinfiammatorio, interviene su fratture che faticano a rinsaldarsi, accelera la calcificazione e la
cicatrizzazione, favorisce la circolazione sanguigna, migliora il metabolismo.
Generando onde elettromagnetiche, questa terapia ristabilisce l’equilibrio biochimico delle cellule e consente alla membrana cellulare di rigenerarsi più rapidamente. Sfrutta l’azione delle onde elettromagnetiche a diverse intensità e frequenze in base al disturbo da trattare.
Per utilizzare un apparecchio di Magnetoterapia a Casa non bisogna avere competenze tecniche: i migliori dispositivi in commercio offrono programmi preimpostati in base a disturbi e patologie da curare. Non devi selezionare intensità e frequenza di erogazione, basta posizionare gli applicatori ed attivare il dispositivo.


Magnetoterapia ad alta frequenza e a bassa frequenza (CEMP)

Esistono due principali tipologie di Magnetoterapia: ad alta e bassa frequenza.
La Magnetoterapia ad alta frequenza e bassa intensità (con frequenze comprese tra 18 e 900 MHz) ha un effetto antalgico, antinfiammatorio, è indicata per stati infiammatori e patologie a carico dei tessuti molli, contrasta gli edemi, migliora la circolazione arteriosa.
La Magnetoterapia a bassa frequenza e alta intensità (CEMP – Campi Elettromagnetici Pulsati misurati in Gauss con frequenza da 10 a 200 Hz) è indicata per rigenerare i tessuti, ossigenare le cellule, migliorare il microcircolo e il metabolismo, favorire la calcificazione delle fratture. Svolge un’azione antidolorifica, antinfiammatoria, antiedemigena, decontratturante. Rappresenta la terapia d’elezione in caso di patologie croniche, fratture, traumi, dolori reumatici.

Magnetoterapia: indicazioni, a cosa serve

magnetoterapia a casa

L’apparecchio per Magnetoterapia viene utilizzato per il trattamento di tutti i disturbi e patologie che colpiscono i tessuti ossei, muscolari, le articolazioni. Serve anche ad accelerare i tempi di guarigione in fase di riabilitazione.
Interviene per il trattamento di:

  • Dolori muscolari;
  • Mal di schiena, lombalgia;
  • Sciatalgia, lombosciatalgia;
  • Cervicalgia;
  • Dolore cronico derivante da traumi o post-operatorio;
  • Artrosi;
  • Artrite, artrite reumatoide;
  • Ernia e protrusione discale;
  • Osteoporosi;
  • Malattie reumatiche;
  • Periartrite;
  • Fibromialgia;
  • Gomito del tennista;
  • Fratture e ritardi di consolidamento osseo;
  • Consolidamento di protesi articolari;
  • Sindrome del tunnel carpale;
  • Edema;
  • Borsiti;
  • Epicondilite;
  • Lesioni tendinee e cartilaginee;
  • Tallonite;
  • Distorsioni;
  • Contratture;
  • Arteriopatia degli arti inferiori;
  • Lesioni cutanee, piaghe da decubito, ustioni;
  • Varici, vene varicose;
  • Problemi circolatori.

Benefici e controindicazioni

Ecco quali sono, in sintesi, i benefici della Magnetoterapia:

  • agisce contro il dolore e l’infiammazione;
  • migliora la circolazione sanguigna (in particolare, la microcircolazione);
  • aumenta la mineralizzazione ossea accelerando la calcificazione delle fratture;
  • favorisce la cicatrizzazione delle ferite;
  • svolge un’azione decontratturante per i muscoli;
  • contrasta gli edemi;
  • migliora il metabolismo cutaneo;
  • rigenera i tessuti.

Con le onde elettromagnetiche generate dal dispositivo di Magnetoterapia non si rischia alcun danno biologico perché sono di tipo non ionizzante, non invasivo. La terapia è indolore, sicura e, di solito, non causa alcun effetto collaterale.
Si segnalano controindicazioni in caso di gravidanza/allattamento, cardiopatie, ipertiroidismo, epilessia, extrasistole, emorragie in atto, neoplasie, presenza di pacemaker o dispositivi simili.
Prima del trattamento, si consiglia di richiedere la prescrizione medica.

Magnetoterapia a Casa: come scegliere il modello giusto

Per sperare di ottenere risultati ottimali, è importante scegliere il modello giusto di apparecchio per Magnetoterapia.
Occorre valutare 3 fattori:

  • Frequenza e intensità: devono essere combinati tra loro in modo tale da risultare efficaci
    nel trattamento come spiegato nella distinzione tra magnetoterapia ad alta e bassa
    frequenza;
  • Solenoidi e fasce: i solenoidi integrati in fasce flessibili devono essere realizzati in modo
    tale da risultare semplici da applicare su tutte le parti del corpo;
  • Programmi: il miglior apparecchio per Magnetoterapia offre programmi preimpostati in base ai vari disturbi e patologie da trattare per agire in modo automatico sull’area interessata senza dover regolare frequenze e intensità.

In sostanza, grazie ai programmi predefiniti, l’utente deve semplicemente impostare l’area da trattare ed il tipo di terapia desiderato (antinfiammatorio, antalgico, decontratturante, rigenerante).
Fra i migliori dispositivi per Magnetoterapia, I-Tech MAG2000 è il più richiesto e venduto al mondo. E’ un dispositivo professionale per Magnetoterapia CEMP domiciliare, a bassa frequenza (1-100 Hz), con 2 canali di uscita ed un’intensità fino a 150 gauss per canale. Offre 35 programmi (20 preimpostati e 14 individuati dalla frequenza di lavoro). Basta impostare l’intensità del campo magnetico per ciascun programma prima di azionarlo. Ha in dotazione una fascia elastica terapeutica con 3 solenoidi, borsa per il trasporto, alimentatore medicale, manuale d’uso. E’ efficace nel trattamento di patologie osteo-articolari e muscolari, contusioni,
fratture, atrofie muscolari, tendiniti: la sua azione è analgesica, rigenerante, decontratturante.

Magnetoterapia a Casa: come si fa

Considerando che i migliori dispositivi integrano programmi predefiniti, non è necessario selezionare e impostare frequenze e intensità.
Piuttosto, per la buona riuscita del trattamento, bisogna prestare attenzione al corretto posizionamento degli applicatori al cui interno sono posti i magneti. E’ essenziale posizionare i magneti a contatto il più possibile con l’area da trattare e nel verso giusto, visto che il solenoide genera il campo magnetico da un unico lato del magnete, quindi le onde vengono emanate in una sola direzione. In genere, il lato che deve stare a contatto con l’area interessata è evidenziato per agevolare l’applicazione.
L’applicatore non deve essere posizionato necessariamente a contatto con la pelle perché il campo elettromagnetico può penetrare ogni tipo di tessuto: di conseguenza, è possibile indossare anche abiti, tutori o gessi ortopedici durante la seduta.
I solenoidi vengono utilizzati principalmente in caso di problemi osteo-articolari, mentre le fasce
magnetiche per intervenire su problemi tissutali.

Prodotti consigliati

Condividi articolo:
Articoli correlati