Powered by Smartsupp

        Aiuto          Accedi        Carrello

Liposcultura

Liposcultura

Sommario

Come suggerisce il nome, la liposcultura (nota anche come lipoaspirazione) consente di scolpire certe aree del corpo. Grazie a questo intervento di chirurgia estetica all’avanguardia il corpo viene rimodellato attraverso la rimozione localizzata di cellule adipose.

Si tratta di una procedura meno traumatica rispetto ad interventi simili come la liposuzione. Serve a rimuovere adiposità localizzate che non si possono eliminare con un regime dietetico ipocalorico o con l’attività fisica.

Non deve essere ritenuta una terapia per il sovrappeso o l’obesità. Dopo l’intervento, è necessario seguire una dieta bilanciata oltre che praticare esercizio fisico per mantenere i risultati nel tempo.

La lipoaspirazione è un intervento chirurgico a tutti gli effetti, quindi è importante affidarsi a medici chirurghi qualificati ed esperti nonché a strutture idonee ed attrezzate adeguatamente.

Liposcultura: cos’è

La liposcultura è un intervento di chirurgia estetica che rappresenta un’evoluzione della liposuzione. Rispetto a quest’ultima, è meno invasiva: utilizza cannule più piccole (2,4 mm di diametro contro i 5-10 mm usati nella liposuzione). A fronte di un intervento meno traumatico, la liposcultura permette di ottenere un rimodellamento della silhouette più armonioso e preciso, evitando irregolarità e la formazione di avvallamenti antiestetici.

L’operazione consiste nell’aspirazione di cellule adipose da determinate zone del corpo tramite l’uso di piccole cannule lunghe 12-15 cm.

Come si esegue l’intervento

La liposcultura (eseguibile in varie parti del corpo come cosce, fianchi, addome, braccia, ginocchia, polpacci, caviglie, collo, guance) può essere effettuata in anestesia locale o generale a seconda dell’ampiezza dell’area da trattare.

Anche la durata varierà in base all’estensione dell’area da trattare: mediamente va dai 30 minuti alle 3 ore.

In fase di intervento, si praticano minuscole incisioni attraverso cui viene iniettata una miscela anestetica contenente anche un vasocostrittore per ridurre un eventuale sanguinamento. In seguito, il chirurgo inserisce all’interno delle incisioni le cannule collegate ad una pompa o ad una siringa attraverso cui si aspirano le cellule adipose.

Per gli interventi in anestesia locale il ricovero è in regime di day hospital. In caso di anestesia generale, il paziente resterà all’interno della clinica per almeno una notte.

Prima dell’operazione il medico chirurgo dovrà assicurarsi che non vi siano controindicazioni o particolari condizioni di salute che possano complicare l’intervento. Valuterà anche le aree da trattare ed il grado di elasticità della pelle. Una pelle più elastica permette di ottenere risultati migliori.

Il paziente verrà sottoposto ad esami specifici (esami del sangue, raggi X, elettrocardiogramma, ecc.).

Prima dell’intervento, il chirurgo fornirà una serie di indicazioni a cui il paziente dovrà attenersi:

  • Smettere di fumare;
  • Non assumere acido acetilsalicilico;
  • Seguire un regime alimentare ipocalorico;
  • Interrompere almeno un mese prima dell’intervento contraccettivi orali (per le donne);
  • Consultarsi con il medico prima di assumere qualsiasi farmaco.

Dopo l’intervento, verrà applicata un’apposita guaina di contenimento attorno alle aree trattate da indossare per 2-3 settimane per favorire la guarigione e mantenere la forma rimodellata.

Recupero e risultati

Il paziente potrà riprendere le normali attività dopo 2-3 giorni dall’intervento. Per le attività sportive dovrà attendere almeno 15-30 giorni. E’ bene evitare l’esposizione ai raggi solari per 30-40 giorni.

I risultati sono visibili dopo 2-3 settimane in quanto nel post-intervento l’area trattata è soggetta a gonfiore ed ecchimosi che devono essere riassorbiti.

La buona riuscita dell’intervento dipende sia dall’abilità del chirurgo sia dal grado di elasticità della pelle.

Dopo l’operazione è necessario mantenere uno stile di vita sano, seguire una dieta bilanciata e praticare una regolare attività fisica. Uno stile di vita scorretto può portare gli adipociti rimasti ad espandersi con la formazione di nuovi cuscinetti ed accumuli di grasso.

Liposcultura: rischi e complicanze

Trattandosi di un intervento chirurgico, si potrebbe andare incontro ai seguenti rischi e complicanze:

  • Dolore in corrispondenza delle aree trattate, da gestire con l’assunzione di farmaci antidolorifici;
  • Ecchimosi e edema (lividi e gonfiori) che tenderanno a scomparire dopo 2-3 settimane dall’intervento;
  • Cicatrici che possono formarsi in corrispondenza delle incisioni effettuate per inserire le cannule. Tali incisioni sono molto piccole (3 mm circa) e vengono, di solito, effettuate vicino a solchi o pieghe della pelle, quindi sono più facili da nascondere;
  • Infezioni, come per qualsiasi altro tipo di intervento chirurgico. Per prevenire questa complicanza, verrà prescritta una terapia antibiotica peri o post-operatoria.
Condividi articolo:
Articoli correlati
Piede ingessato
Piede ingessato

Il piede ingessato deve essere protetto da eventuali danni perché il processo di guarigione deve essere completo e possibilmente rapido.

Leggi tutto
Ipomenorrea
Ipomenorrea

L’ipomenorrea corrisponde a mestruazioni quantitativamente scarse e di breve durata. E’ il fenomeno opposto all’ipermenorrea. Il normale ciclo si attesta

Leggi tutto