Powered by Smartsupp

        Aiuto          Accedi        Carrello

SPEDIZIONE GRATUITA DA 19,90 € 

Cerca

Elettromedicali: strumenti indispensabili per la salute

elettromedicali

Sommario

L’importanza di monitorare costantemente determinati parametri del corpo in totale autonomia ha favorito la diffusione di elettromedicali. Termometri, pulsossimetri, glucometri ma anche dispositivi di Magnetoterapia, Tecar o Pressoterapia sono sempre più presenti nelle case degli italiani. Si tratta di strumenti utili per la diagnostica o terapie a domicilio.

Come suggerisce il nome, si tratta di apparecchi elettrici che rilevano determinati parametri dell’organismo (pressione, frequenza cardiaca, temperatura basale del corpo, livelli di glucosio nel sangue, ecc.) oppure in grado di eseguire trattamenti fisioterapici strumentali.

Approfondiamo.

Dispositivi elettromedicali: cosa sono, funzioni

Gli apparecchi elettromedicali, facenti parte della categoria di dispositivi medici, rientrano nel gruppo delle attrezzature da lavoro in ambito medico.

La norma CEI 62.5 definisce così il dispositivo ad uso medico: apparecchio elettrico che dispone di una parte applicata in grado di trasmettere energia verso il o dal paziente oppure capace di rilevare il trasferimento di energia verso il o dal paziente. Per ‘parte applicata’ s’intende quella parte del dispositivo che entra in contatto fisico o elettrico col paziente trasferendo energia o rivelando un certo trasferimento di energia verso il paziente stesso.

Gli elettromedicali vengono usati comunemente per valutazioni diagnostiche, scopi terapeutici e monitoraggio/autovalutazione dello stato di salute con la supervisione di un medico. Riguardo alla valutazione diagnostica, termometri ma soprattutto pulsossimetri si sono largamente diffusi durante la pandemia del Covid-19. I dispositivi progettati per sedute terapeutiche in casa normalmente devono essere acquistati o noleggiati dietro prescrizione medica.

Elettromedicali per valutazioni diagnostiche

I principali elettromedicali per l’autovalutazione a domicilio di certi parametri corporei sono:

  • Termometri per la misurazione della temperatura basale dell’organismo. Sono disponibili sul mercato termometri digitali (dotati di display LCD), a infrarossi (per la misurazione senza contatto), auricolari (per bambini);
  • Pulsossimetri(o saturimetri), dispositivi che rilevano la saturazione di ossigeno nel sangue ed il battito cardiaco. Il modello più comune è quello da dito ma esistono anche braccialetti e pulsossimetri da polso. Forniscono dati precisi in pochi secondi;
  • Glucometriper rilevare i livelli di glicemia (zucchero nel sangue), in particolare di glucosio. Oltre allo scopo diagnostico o di semplice controllo dello stato di salute, il glucometro è uno strumento essenziale per chi soffre di diabete perché consente di monitorare costantemente la glicemia regolando l’assunzione di insulina ed altri farmaci assunti. Il kit completo comprende, oltre al dispositivo, strisce reattive, lancette per il prelievo del sangue, penna per l’insulina. 

Elettromedicali per Fisioterapia strumentale domiciliare

Per uso terapeutico domiciliare, si possono acquistare i seguenti elettromedicali di Fisioterapia strumentale:

  • Magnetoterapia per il trattamento e la cura di tutte le patologie che interessano i tessuti ossei e muscolari, le articolazioni. La Magnetoterapia CEMP (Campi Elettro Magnetici
    Pulsati) a bassa frequenza e alta intensità è particolarmente efficace nella terapia del dolore, favorisce la calcificazione ossea;
  • Tecarterapia, trattamento usato per alleviare il dolore, accelerare il recupero muscolare e favorire la rigenerazione dei tessuti. E’ indicata per patologie muscolari e articolari;
  • Laserterapia, efficace nel trattamento di patologie muscolo-scheletriche, tra cui dolori articolari, cervicali e lombari, tendiniti, infiammazioni e lesioni sportive. Migliora la circolazione sanguigna e riduce l’infiammazione;
  • Radiofrequenza che aiuta a ridurre la cellulite, migliora l’elasticità della pelle riducendo le rughe. Utilizza onde radio per generare calore all’interno dei tessuti del corpo;
  • Ultrasuoni, terapia strumentale ad azione analgesica utilizzata in riabilitazione e in campo estetico;
  • Pressoterapia, trattamento medico ed estetico che stimola la circolazione sanguigna e
    linfatica attraverso un meccanismo di pressione. E’ indicata per disturbi del sistema circolatorio (edema linfatico, trombosi venosa profonda, insufficienza venosa cronica, vene varicose, ecc.), ritenzione idrica, cellulite. Simula il linfodrenaggio (massaggio linfatico manuale) stimolando l’organismo ad espellere liquidi in eccesso e grasso;
  • Tens, tecnica di elettroterapia ad azione analgesica. Interviene su patologie osteo-articolari, dei
    tendini e dei legamenti, neuronali, sulla cellulite e nei
    trattamenti post-traumatici riabilitativi;
  • Kinetec, apparecchio medicale progettato per migliorare la riabilitazione in fase post-operatoria in caso di rigidità muscolare e disturbi causati dall’immobilizzazione prolungata durante la degenza.
Condividi articolo:
Articoli correlati