Powered by Smartsupp

        Aiuto          Accedi        Carrello

Dormire con un supporto per la schiena: come combattere la lombalgia

dormire con un supporto per la schiena

Sommario

Mal di schiena e postura costituiscono il classico ‘cane che si morde la coda’. Da una parte, con il dolore alla schiena, risulta un’impresa trovare la posizione giusta per svolgere le normali attività di routine e per dormire. Dall’altra, spesso è proprio una postura scorretta la diretta responsabile del mal di schiena.

Una cattiva postura durante il sonno può causare e peggiorare la lombalgia. Scopri in questa guida come dormire con un supporto per la schiena efficace e combattere la lombalgia.

Supporto per la schiena: come combattere la lombalgia giorno e notte

Il supporto per la schiena serve a sostenere la colonna vertebrale per attenuare la lombalgia. Un forte dolore alla schiena, oltre a complicare la routine quotidiana, spesso rende difficile il riposo notturno fino a provocare insonnia. Con un supporto ortopedico si può attenuare o risolvere questo problema ma bisogna informarsi su come utilizzarlo al meglio con semplici accorgimenti.

Molte persone preferiscono ricorrere ai farmaci antidolorifici piuttosto che dormire con un supporto ortopedico per la schiena. Pensano sia troppo complicato e non si informano abbastanza sui modi d’uso: preferiscono subire gli effetti collaterali dei farmaci piuttosto che imparare ad usare questo dispositivo. 

E’ importante sapere, però, che mentre i farmaci risolvono temporaneamente gli effetti del mal di schiena, tanto la fisioterapia quanto supporti ortopedici in grado di ristabilire la postura corretta intervengono sulla causa del problema e non presentano alcun effetto collaterale. Vale, quindi, la pena imparare ad usare questo dispositivo per la schiena per riposare serenamente evitando l’uso e l’abuso di farmaci.

Dormire con un supporto per la schiena: ecco come

Quando il dolore intenso diventa insopportabile, di giorno puoi indossare una cintura lombare o un corsetto, mentre di notte è preferibile il supporto ortopedico.

Tieni presente che l’uso della cintura lombare o del corsetto che riducono la tensione sulla colonna vertebrale è sconsigliato di notte. A lungo andare, l’uso continuo di questi dispositivi potrebbe portare ad un’atrofia muscolare peggiorando il dolore. Di notte, è il caso di sostituirli con un supporto che non indebolisca i muscoli come un cuscino in memory foam di sostegno con stabilità regolabile e design ergonomico. Sostiene la schiena riempiendo gli spazi vuoti tra vita e letto riducendo la pressione lombare e prevenendo la tensione dei muscoli. Si adatta alla curvatura della schiena ed alla postura mantenendo la curva a S.

Esistono anche cuscini appositi da posizionare tra le ginocchia per dormire su un fianco.

Consigli per una postura corretta

In molti casi, come accennato, il mal di schiena è causato da cattive posture.

Segui i nostri consigli per mantenere una corretta postura giorno e notte:

  • Se lavori in ufficio tieni sempre la parte bassa della schiena ben appoggiata alla sedia. Questa abitudine ti aiuterà a non stancarla eccessivamente durante le ore di lavoro. Per preservare ulteriormente la schiena, potresti usare un raddrizza spalle;
  • Diversi esercizi in palestra eseguiti in modo inadeguato o senza la giusta preparazione possono affaticare la schiena. Se pratichi attività fisica chiedi consiglio ad un personal trainer per evitare danni alla spina dorsale;
  • In caso di forte dolore, prendi l’abitudine di utilizzare una cintura lombare o corsetto (di giorno) o un supporto ortopedico per la schiena (di notte) anziché assumere farmaci antidolorifici; 
  • Oltre al supporto ortopedico per la schiena, è importante scegliere anche un cuscino ed un materasso di qualità. Il guanciale deve essere in grado di mantenere la postura naturale del collo aiutando a sostenere la spina dorsale. Il materasso deve essere ortopedico: un coprimaterasso in memory foam può dare un supporto aggiuntivo ad un materasso a molle;
  • Il re dei consigli resta sempre quello di consultare il tuo medico ai primi sintomi di lombalgia. Conviene risolvere il problema subito per evitare che diventi cronico e affidarsi ad uno specialista per individuare la causa del disturbo e la terapia più adeguata.

Prodotti consigliati

Condividi articolo:
Articoli correlati
Orecchie che fischiano
Orecchie che fischiano

L’acufene, volgarmente descritto come ‘orecchie che fischiano’, è una percezione illusoria. Chi soffre di acufeni sente fischi, fruscii, ronzii, sibili.

Leggi tutto
Piede ingessato
Piede ingessato

Il piede ingessato deve essere protetto da eventuali danni perché il processo di guarigione deve essere completo e possibilmente rapido.

Leggi tutto