Powered by Smartsupp

        Aiuto          Accedi        Carrello

SPEDIZIONE GRATUITA DA 19,90 € 

Cerca

Cuscini antidecubito: una guida completa

Cuscini antidecubito

Sommario

La migliore cura delle piaghe da decubito è la prevenzione. Queste lesioni da pressione, che inizialmente si presentano come un eritema cutaneo, possono trasformarsi in ulcere fino a raggiungere gli strati più profondi del derma esponendo muscolo, tendine e osso. Colpiscono persone allettate, costrette a immobilità o con ridotta mobilità autonoma e compaiono per una costante iperpressione locale anche temporanea su una protuberanza ossea. La prevenzione consiste nell’utilizzo di cuscini antidecubito ed altri dispositivi adeguati alle necessità del paziente come il materasso antidecubito. 

Se l’eritema compare occorre agire tempestivamente attraverso specifiche medicazioni effettuate da personale specializzato. Se le piaghe da decubito coinvolgono le ossa creando infezioni bisogna ricorrere a trattamenti specialistici particolari. Le lesioni, oltre a causare dolore, possono favorire infezioni ed altre complicazioni come la sepsi (infezione del sangue) e l’osteomielite (infezione dell’osso).

Queste ulcerazioni sono localizzate principalmente nelle regioni sacrali e trocanteriche oppure ischiatiche.

Per scongiurare gravi complicanze e prevenire il rischio di lesioni e ulcerazioni, è importante utilizzare un cuscino antidecubito adeguato alle proprie esigenze. 

Cuscini antidecubito: funzioni

Il cuscino antidecubito non è un semplice accessorio ma un vero e proprio ausilio per chi è allettato, costretto all’immobilità o in carrozzina. E’ progettato per ridurre al minimo la pressione sui tessuti durante la seduta prolungata o il riposo. Viene realizzato con un materiale speciale ad alta densità, in grado di distribuire uniformemente il peso corporeo.

Oltre al cuscino antidecubito, è necessario scegliere anche un adeguato materasso antidecubito, curare la pelle, mantenerla pulita e asciutta, cambiare spesso posizione del corpo, ridurre l’attrito con le lenzuola.

Esistono diversi modelli di cuscino antidecubito: al silicone, ad aria, ad acqua, in gel personalizzati, in gommapiuma a varie densità, a uttuazione asciutta, in memory foam. Devono essere dimensionati al sedile della carrozzina in modo corretto, rivestiti di una fodera in tessuto lavabile, realizzati con materiali atossici.

I cuscini più utilizzati sono quelli ad aria e i modelli multistrato composti da una base rigida a misura del paziente con imbottitura in gel. Un cuscino personalizzato ne aumenta l’efficacia.

La duplice funzione del cuscino antidecubito, utilizzabile sia per il letto che per la carrozzina, è prevenire le piaghe antidecubito ed offrire una postura corretta nella posizione seduta (garantendo stabilità al tronco e al bacino).

La scelta del cuscino antidecubito deve essere personalizzata in base alle proprie condizioni ed esigenze su consiglio di fisioterapisti e osteopati. Bisogna valutare diversi fattori come il peso del paziente, le ore trascorse mediamente a letto o sulla carrozzina.

Principali tipologie di cuscini antidecubito

In commercio, si trovano diverse tipologie di cuscini antidecubito

I modelli principali, i più richiesti, sono i cuscini antidecubito:

  • ad aria, dotati dicamere d’aria separate regolabili. Si adattano alla forma del corpo assicurando un supporto personalizzato. La fodera interna si gonfia come una pompa: la pressione dell’aria e la rigidità del cuscino sono regolabili;
  • ad acqua con fodera impermeabile interna da riempire con acqua ed una esterna traspirante. Trasmette una sensazione di fresco ed è perciò consigliato in particolare a chi è sensibile al caldo e necessita di un presidio medico lavabile;
  • in memory foam, una schiumaviscoelastica che consente al cuscino di adattarsi alla forma del corpo tornando allo stato originale quando termina la pressione. La schiuma viscoelastica riduce parecchio la pressione sui tessuti, è raccomandata a chi deve rimanere disteso o seduto per molto tempo;
  • in gommapiuma ad altadensità. Questo modello di cuscino antidecubito si divide in una serie di elementi collegati tra loro che permettono la circolazione dell’aria su tutto il corpo ed una migliore distribuzione del peso corporeo. E’ perfetto per chi necessita di un cuscino leggero; 
  • in gel con fodera interna realizzata in silicone e uretano. Il rivestimento esterno è in velluto, molto confortevole. Questo modello è adatto a chi è ad alto rischio di sviluppare piaghe da decubito e necessita di un cuscino stabile; 
  • in fibra, un ausilio estremamente elastico, in grado di assumere facilmente la forma e la temperatura del corpo. Presenta un’imbottitura con fibre sintetiche rivestite dl silicone. Dispone di una parte esterna impermeabile e lavabile.
Condividi articolo:
Articoli correlati