Powered by Smartsupp

SPEDIZIONE GRATUITA DA 19,90 € 

Cerca
Cosa-sono-gli-aminoacidi

Sommario

Si parla o si legge spesso di aminoacidi (o amminoacidi) ma cosa sono gli aminoacidi?

Si possono paragonare a mattoncini che, uniti tra loro da un collante (legame peptidico) vanno a formare una sequenza che costituisce una proteina. Rappresentano, in sostanza, l’unità strutturale principale delle proteine.

Nello stomaco e nel duodeno avviene la rottura dei legami peptidici, per cui i singoli amminoacidi vengono assorbiti nell’intestino tenue come tali e usati dall’organismo. 

Scoprite le classificazioni e le funzioni degli amminoacidi.

Cosa sono gli aminoacidi: classificazioni

In natura esistono più di 500 diversi aminoacidi ma soltanto 20 partecipano alla sintesi proteica.

A livello nutrizionale si suddividono in due macro gruppi: amminoacidi essenziali e amminoacidi non essenziali. I primi, quelli essenziali, sono gli aminoacidi che l’organismo non è in grado di sintetizzare quanto basta per soddisfare i propri bisogni. Per gli adulti, gli aminoacidi essenziali sono 8: 

  • Fenilalanina;
  • Leucina;
  • Isoleucina;
  • Lisina;
  • Metionina;
  • Valina;
  • Treonina;
  • Triptofano.

Tra gli aminoacidi essenziali, si distinguono quelli ramificati (o BCAA). Sono tre: valina, leucina e isoleucina. In certe condizioni (ad esempio, durante l’attività fisica intensa) vengono sfruttati come substrato energetico ausiliario di carboidrati e grassi.

L’organismo può sintetizzare (a cominciare da fenilalanina e metionina) gli aminoacidi semi-essenziali ovvero la tirosina e la cisteina.

I cosiddetti amminoacidi ‘condizionatamente’ essenziali (arginina, taurina, glicina, prolina, glutammina) rivestono un ruolo fondamentale nel mantenere l’omeostasi e le funzioni dell’organismo in certe situazioni fisiologiche. Questi aminoacidi non possono essere sintetizzati alla velocità necessaria ai bisogni del corpo in presenza di condizioni patologiche.

Le proteine complete (nobili) sono quelle animali in quanto contengono tutti gli AA essenziali in termini di quantità e rapporti bilanciati. Le proteine vegetali (come i legumi) non sono complete ma possono essere integrate: ad esempio, i fagioli possono essere associati alla pasta. 

Aminoacidi: funzioni

Le funzioni degli amminoacidi non si limitano al contributo nella sintesi proteica. Gli aminoacidi ramificati, come abbiamo accennato, danno un modesto ma importante contributo nella produzione energetica.

Da alcuni aminoacidi si ottengono composti che svolgono funzioni biologiche notevoli. Ad esempio, dagli aminoacidi solforati (metionina e cisteina) si ottiene il glutatione (antiossidante) e la cheratina (proteina che mantiene in salute capelli, peli e unghie.

Il triptofano (un rilassante naturale) è un aminoacido precursore della serotonina (un neurotrasmettitore), niacina (vitamina PP) e melatonina (che regola i ritmi circadiani del ciclo sonno/veglia).

Sono davvero tante le funzioni svolte dagli aminoacidi. Scopriamone altre:

  • Acido glutammico: neurotrasmettitore eccitatorio usato per contrastare l’affaticamento cronico e per migliorare importanti funzioni cerebrali come memoria e apprendimento;
  • Alanina: partecipa alla formazione degli anticorpi;
  • Arginina: stimola la produzione dell’ormone della crescita GH. Migliora le difese immunitarie, mantiene il trofismo muscolare, partecipa alla sintesi del collagene, stimola l’uso dei grassi a scopo energetico;
  • Carnitina: ha un importante effetto sul metabolismo dei grassi e si rivela utile a prevenire malattie cardiovascolari;
  • Cistina e cisteina: contribuiscono alla produzione di collagene, contrastano l’invecchiamento cellulare;
  • Fenilalanina: allevia il dolore, migliora la funzionalità cerebrale e tiroidea, favorisce il senso di sazietà;
  • Glicina e prolina, due amminoacidi importanti che contribuiscono alla sintesi di collagene. Favoriscono la rigenerazione cutanea, delle strutture cartilaginee e tendinee;
  • Isoleucina: aumenta la resistenza muscolare, favorisce il recupero da uno sforzo prolungato, contribuisce alla formazione di emoglobina e alla sintesi dell’ormone della crescita;
  • Lisina: stimola la formazione di anticorpi, enzimi e ormoni, è importante per lo sviluppo e fissazione di calcio nelle ossa;
  • Taurina: combatte il processo d’invecchiamento, viene usata nelle terapie contro ipertensione, epilessia, aritmie cardiache, distrofia muscolare;
  • Ornitina: stimola la sintesi dell’ormone della crescita, migliora le difese immunitarie e l’attività cerebrale, favorisce la cicatrizzazione, contribuisce allo smaltimento del tessuto adiposo in eccesso.
Condividi articolo:
Articoli correlati