Powered by Smartsupp

        Aiuto          Accedi        Carrello

Come usare il deambulatore ascellare

deambulatore-ascellare

Sommario

Con l’uso del deambulatore ascellare, il peso del corpo viene distribuito sulla parte che va dall’ascella fino al braccio. E’ un dispositivo diverso dai deambulatori standard che prevedono l’appoggio per le mani. Si opta per questo modello quando il soggetto da assistere presenta problemi non solo agli arti inferiori ma anche all’altezza dei polsi per vari motivi (fratture, traumi, artrite). In tal caso, usare un modello classico renderebbe l’appoggio poco stabile.

Rispetto al deambulatore tradizionale quello ascellare dispone di due prolunghe da posizionare sotto le ascelle ed è più voluminoso. Per questo motivo sono stati sviluppati modelli pieghevoli in acciaio cromato, che si chiudono, salvaspazio e facili da riporre senza creare ingombro. 

Le ruote posteriori sono dotate di freni; sedile e supporti ascellari sono imbottiti per garantire il massimo comfort e si possono regolare in larghezza, altezza e profondità per adattarsi a diverse corporature. L’appoggio morbido è facilmente lavabile.

Come usare il deambulatore ascellare?

Deambulatore ascellare: a chi e a cosa serve

Il deambulatore ascellare, dotato di freni e supporti per le ascelle, è stato sviluppato per consentire la verticalizzazione ai soggetti più debilitati di tutte le età. Serve a chi presenta malattie invalidanti, disabilità motorie, scarso controllo del tronco, a persone incapaci di mantenere la stazione eretta.

Il girello ascellare serve a:

  • Raggiungere la stazione eretta;
  • Recuperare la forza muscolare globale e degli arti inferiori, le capacità motorie in fase riabilitativa;
  • Deambulare dopo lunghi periodi di degenza e allettamento;
  • Migliorare lo schema del cammino;
  • Sostenere soggetti incapaci di mantenere il controllo del tronco;
  • Mantenere le restanti abilità il più a lungo possibile.

Deambulatore ascellare: come si usa

L’utilizzo del deambulatore ascellare richiede che il paziente si trovi in posizione verticale: le stampelle devono trovarsi all’altezza delle ascelle, mentre la seduta è posta dietro la schiena. Il girello ascellare deve essere utilizzato sempre con la presenza di un assistente.

Per usare correttamente il deambulatore, segui questi passaggi:

  • Posizionalo davanti al soggetto bloccando i freni oppure tenendolo fermo. Un piede deve essere posizionato davanti alle ruote;
  • Mantieni i piedi del paziente all’altezza delle ruote posteriori del girello ascellare:
  • Il soggetto deve poggiare le mani sulla struttura del deambulatore per avere modo di esercitare la forza necessaria per alzarsi;
  • Aiuta l’utente ad alzarsi sorreggendolo da sotto un’ascella. Evita accuratamente di strattonarlo prendendolo per il braccio;
  • Quando sarà sollevato in piedi, aiutalo ad imbracciare per le ascelle i supporti sistemando un braccio per volta;
  • A questo punto, il paziente potrà abbandonare la presa dalla struttura del deambulatore. E’ il momento buono per fargli spostare le mani ai lati o in avanti in base al modello del supporto dove sorreggersi. 

Ogni passaggio deve essere eseguito lentamente, senza fretta, per usare in tutta sicurezza il deambulatore ascellare. 

Una volta posizionato, l’assistito potrà eseguire piccoli passi scivolando in avanti le ruote. Potrà sedersi sul supporto per riposarsi ogni volta che ne sentirà la necessità.

Ci vorrà pazienza e tempo ma, alla fine, usandolo ogni giorno, per il soggetto sarà sempre più facile usare il deambulatore finché non potrà passare ad un supporto che fornisce un minor sostegno.

Consigli utili

In gran parte dei casi, il girello ascellare viene usato non solo per la deambulazione ma anche per la riabilitazione perché chi lo usa non riesce a camminare a lungo.

La più grande difficoltà è data dai passaggi posturali a causa dei supporti ascellari: inizialmente, all’utente risulterà difficile alzarsi, sedersi ed usare questo ausilio da solo. In certi casi, dovendo percorrere distanze più lunghe, il modello con seduta posteriore è più indicato per consentire al paziente di sostare, se necessario. 

L’assistente non dovrà forzare troppo il paziente nel tentativo di fargli adottare una postura perfetta. L’importante è che il soggetto sia comodo, che possa usare questo supporto senza difficoltà o fastidi e che possa collaborare per la deambulazione o per svolgere eventuali esercizi.
Per i soggetti più debilitati ci teniamo a consigliare questo Deambulatore sotto-ascellare pieghevole e l’altro Deambulatore sotto-ascellare versione smontabile.

Condividi articolo:
Articoli correlati
Piede ingessato
Piede ingessato

Il piede ingessato deve essere protetto da eventuali danni perché il processo di guarigione deve essere completo e possibilmente rapido.

Leggi tutto
Ipomenorrea
Ipomenorrea

L’ipomenorrea corrisponde a mestruazioni quantitativamente scarse e di breve durata. E’ il fenomeno opposto all’ipermenorrea. Il normale ciclo si attesta

Leggi tutto