Powered by Smartsupp

        Aiuto          Accedi        Carrello

Come attenuare il mal di schiena lombare

attenuare il mal di schiena lombare

Sommario

Il disturbo di origine muscolo-scheletrica più diffuso e comune per uomini e, soprattutto, donne tra i 65 e gli 85 anni è il mal di schiena lombare. Può interessare qualunque tratto del dorso (fino a irradiarsi nel rachide cervicale, cosce e glutei) ma colpisce soprattutto la zona lombare (lombalgia). Il motivo è semplice: è in questo tratto che si concentra gran parte dei carichi e del peso del corpo. Talvolta, il dolore è avvertito a livello viscerale: la lombalgia può presentare anche un coinvolgimento dei nervi.

C’è chi lo descrive come un dolore sordo, chi lo definisce lancinante: può scomparire in certi periodi per poi ripresentarsi, accompagnato da una sensazione bruciante, contratture, rigidità articolare. 

Sintomi associati come formicolii non dovuti a sciatica, debolezza diffusa, problemi motori senza una causa apparente, incontinenza urinaria o intestinale sono degni di attenzione: in tal caso, è importante contattare subito il medico.

Conviene non trascurare questa problematica: è necessaria una diagnosi precoce e tempestiva per evitare che il dolore diventi cronico e invalidante. Individuare la vera causa del disturbo significa eseguire una terapia mirata, efficace e risolutiva. 

Come attenuare il mal di schiena lombare: primo step, individuare le cause

In gran parte dei casi, le cause della lombalgia possono essere di origine muscolare e osteoarticolare. Sciatica, ernia discale, frattura vertebrale o cruralgia sono cause meno frequenti, mentre sono ancora più rare patologie come stenosi spinale, spondilosi, spondilolistesi e neoplasia spinale. L’origine del disturbo può derivare anche da cause infettive, nervose periferiche, vascolari, viscerali, deficit neurologici.

Alle cause occorre aggiungere certi fattori di rischio, in primis posture scorrette, sovrappeso e obesità, vita sedentaria, utilizzo di un materasso troppo morbido, frequenti movimenti di torsione o flessione del busto, ansia e stress, fumo, modalità errata nel sollevare i pesi. 

Nei giovani, il mal di schiena (lombare e dorsale) è dovuto principalmente alla scoliosi.

Per individuare le cause del mal di schiena non basta il semplice esame obiettivo. In fase di diagnosi, si ricorre a indagini strumentali approfondite (radiografia, TAC, Risonanza Magnetica). E’ altrettanto importante, dopo la diagnosi medica, una valutazione globale e distrettuale dei Fisioterapista che indagherà ulteriormente sulle cause effettive del disturbo prima di pianificare un percorso terapeutico mirato.

Come attenuare il mal di schiena lombare: rimedi e terapie

A seconda della causa responsabile di lombalgia ed alla gravità dei sintomi, il medico prescriverà un trattamento mirato. 

Nella fase acuta, per attenuare il mal di schiena, il medico prescriverà:

  • Farmaci antidolorifici, antinfiammatori non steroidei (FANS come ibuprofene, naproxene, acido acetilsalicilico), corticosteroidi, iniezioni di anestetici locali come lidocaina nei casi più gravi;
  • Riposo moderato, astensione da tutte le attività che stressano e mettono sotto sforzo la schiena;
  • Perdita di peso in eccesso.

La terapia conservativa comprende anche:

  • Fisioterapia con ricorso a terapie strumentali d’elezione (Tecarterapia, Laser Yag ad Alta Potenza);
  • Terapia eseguita dall’Osteopata (manipolazioni in zona spinale) e dal Massofisioterapista (trattamento miofasciale dei trigger point e massaggi decontratturanti);
  • Esercizi terapeutici specifici (allungamento, tonificazione) per ripristinare la flessibilità e mobilità articolare e per il rinforzo dei muscoli spinali;
  • Utilizzo di scarpe comode come le scarpe ortopediche Annie , idonee alla fisiologia del piede e di una sedia ergonomica per mantenere la schiena dritta;
  • Utilizzo di un busto lombare Donjoy per ridurre il dolore, mantenere una postura corretta ed impedire l’esecuzione di movimenti sbagliati e dannosi;
  • Un percorso di correzione e Rieducazione Posturale Globale dell’intera colonna, arti inferiori e superiori (metodo Mézières).

Si valuta l’intervento chirurgico sono nei casi più gravi, ad esempio in presenza di sciatica severa o deficit neurologici. Si ricorre alla discectomia se il mal di schiena è dovuto a ernia del disco (viene asportata).

Condividi articolo:
Articoli correlati
Orecchie che fischiano
Orecchie che fischiano

L’acufene, volgarmente descritto come ‘orecchie che fischiano’, è una percezione illusoria. Chi soffre di acufeni sente fischi, fruscii, ronzii, sibili.

Leggi tutto
Piede ingessato
Piede ingessato

Il piede ingessato deve essere protetto da eventuali danni perché il processo di guarigione deve essere completo e possibilmente rapido.

Leggi tutto